Patrizia Barbieri nella duplice veste di Sindaco di Piacenza e presidente della Provincia all’uscita della riunione serale di ieri, in Prefettura, ha spiegato le principali decisioni prese in merito al Coronavirus.

La novità maggiore è la sospensione dei mercati fino al primo di marzo e la sospensione delle attività dei bar dalle 18 alle 6 del mattino, fino al primo marzo (nelle ore serali c’è il maggior assembramento). “Una cautela che ci sentiamo di prendere”, ha detto il sindaco.

Il provvedimento riguarda, al momento, Piacenza, Castel San Giovanni e Podenzano.

Inoltre nel week-end nei centri commerciali potranno essere aperti solo i generi alimentari e non le altre attività.

Pensiamo di chiudere anche le sale giochi e sale scommesse. Sappiamo che sono provvedimenti impopolari ma di fronte alla situazione dobbiamo dare tranquillità” ha aggiunto.

“Ovviamente rimane la chiusura delle discoteche. Al primo posto arrivano le persone e la salute”. “Al momento invece, di concerto con la Regione, abbiamo deciso di non chiudere ristoranti e pizzerie, non essendovi grande affollamento di persone”.

A questo si deve aggiungere il capitolo riguardante i centri commerciali.  “Saranno aperti nella parte riguardante i generi alimentari, ma non i negozi della galleria commerciale”.