Per contrastare l’emergenza Coronavirus con l’ordinanza n.89/2020, immediatamente esecutiva, il Sindaco di Calenzano (FI) ha fermato le varie modalità di gioco lecito negli esercizi commerciali aperti, comprese le tabaccherie.

L’ordinanza infatti prevede che gli esercizi commerciali per i quali non vige l’obbligo di chiusura hanno l’obbligo della sospensione immediata della vendita di tutte le tipologie di gioco lecito che prevedono vincite in denaro, comprese anche quelle che non si svolgono per il tramite di monitor e televisori, ma anche attraverso mezzi cartacei, quali i gratta e vinci e tipologie similari.

Salvo che il fatto non costituisca più grave reato, il mancato rispetto della presente ordinanza comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 400 a 3.000 euro, prevista dall’articolo 4 del D.L. 19 del 25 marzo 2020.