La ratifica della Convenzione di Magglingen sulle scommesse è stata approvata dal Parlamento italiano. «Siamo stati velocissimi, merito di maggioranza e opposizione. Devo ringraziare tutti». E’ quanto dichiarato in un’intervista al Corriere della Sera dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega allo sport Giancarlo Giorgetti.

«La Convenzione di Magglingen, alla quale hanno aderito 35 Paesi, avrebbe dovuto diventare operativa nel momento in cui 5 di questi Paesi l’avessero ratificata. Noi siamo stati il quinto… e quindi non appena ci sarà la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale diventerà esecutiva per tutti i 35 Paesi. Insieme con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli faremo in modo che dalla prossima stagione vengano sospese le scommesse su partite che riguardano i minori. Non sarà solo vietato scommettere sui campionati “dei” minori ma anche sui campionati minori, su quelle partite dove il controllo è minore e la possibilità di giocate illegali alta. In pratica chiederemo una certificazione di qualità alle federazioni. Stiamo anche valutando la possibilità di segnalare flussi anomali di scommesse agli organi di disciplina sportiva». Sul porre un argine anche alle scommesse che arrivano dall’Asia Giorgetti ha risposto: «Non ancora, purtroppo no. Ma considero questo un buon inizio».