La Svezia ha presentato in Commissione Europea una proposta di ordinanza che modifica la normativa sul gioco d’azzardo. Il regolare periodo di stand still, della durata di 3 mesi, scade il prossimo 1° settembre.

Il 31 gennaio 2022 la Svezia ha notificato una proposta di legge che modifica il Gaming Act (2018: 1138). Questa nuova ordinanza presentata ieri in Commissione Europea, che modifica la normativa sul gioco d’azzardo, contiene disposizioni supplementari alla legge sul gioco d’azzardo. L’ordinanza in questione segue la struttura della legge sul gioco d’azzardo e contiene principalmente i regolamenti applicativi per l’Autorità del gioco d’azzardo, che specificano i regolamenti della legge sul gioco d’azzardo. Nell’attuale regolamento ci sono ad es. regole dettagliate sul limite di perdita per il gioco alle slot machine in luoghi diversi da un casinò, sulle autorizzazioni all’autorità di gioco e sulle commissioni di vigilanza. Il 17 maggio 2022 è stato presentato al Riksdag un disegno di legge con proposte di modifica della legge sul gioco d’azzardo e altre proposte costituzionali necessarie. Viene proposta l’ordinanza di modifica della normativa sui giochi per quanto riguarda i canoni dovuti alla proposta di obbligo di licenza per i software di gioco che entrerà in vigore il 1° marzo 2023 e, in caso contrario, il 1° gennaio 2023. Il mercato svedese dei giochi è stato nuovamente regolamentato il 1° gennaio 2019 quando è entrata in vigore la nuova legge sui giochi. La riregolamentazione è stata effettuata per riprendere il controllo del mercato dei giochi e rafforzare la canalizzazione dell’offerta verso giocatori responsabili, affidabili e controllabili. È stato ritenuto che un maggiore controllo statale crei condizioni migliori per soddisfare un livello elevato di protezione dei consumatori. Il regolamento dell’ordinanza di modifica della normativa sul gioco d’azzardo costituisce un supporto per l’applicazione di future modifiche alla legge sul gioco d’azzardo e specifica le nuove disposizioni della legge.