Print Friendly

(Jamma) – “Anche a Civitavecchia (RM) si è visto un insolito fiorire di sale gioco nelle zone più centrali della città, una diffusione capillare di apparati slot nei bar. È paradossale che lo stato con una mano incassa e con l’altra spenda soldi per curari i dipendenti da ludopatia nei centri Sert”.

Lo afferma il locale segretario cittadino di Italia Dei Valori, Massimo Mazzarini, che riprende la legge di iniziativa popolare promossa da IDV con cui si intende vietare totalmente il gioco d’azzardo nel Paese.

Commenta su Facebook