Giovanni Giovannelli (Cisl Fano) chiede ai sindaci dei Comuni nei due ambiti territoriali sociali Ats 6 e 7 di “adottare immediatamente il dispositivo (basta una semplice determina) che interrompe le slot dalle 12 alle 14 e dalle 18 alle 20 come fatto dal comune di Bergamo e da altri Comuni italiani.

Definire regolamenti uniformi nei comuni Ats 6 e 7 per contrastare la diffusione delle slot, sale gioco e rivendite. Predisporre una costante e incisiva campagna di informazione rivolta ai cittadini per educare a comportamenti ludici. Rafforzare i controlli nelle sale slot e sale gioco al fine di verificare l’età dei giocatori al loro interno. Abbiano coraggio i sindaci perché la situazione è drammatica!”.