Un calendario sulle riaperture delle attività sospese per l’emergenza Covid.

E’ quanto auspica Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte. Sulle riaperture delle attività commerciali spiega in una intervista che “coralmente abbiamo chiesto (le Regioni, ndr) di dare alle imprese una prospettiva. Ora siamo in grado di prevedere l’andamento dell’epidemia: fissiamo un calendario a media-lunga scadenza. Errori come lo sci fermato a poche ore dalla ripresa o le aperture a singhiozzo non devono più ripetersi. Servono programmazione e sostegni tempestivi per chi viene chiuso.

Noi presidenti di regione abbiamo apprezzato il fatto che Draghi, dopo qualche critica un po’ generalizzata, abbia chiarito che abbiamo fatto la nostra parte. Le Regioni non hanno alcuna voglia di fare polemiche o cercare lo scontro: siamo sulla stessa barca e ci siamo tutti”.

Il nuovo provvedimento potrebbe essere approvato già domani in Consiglio dei Ministri. Draghi, secondo le prime indiscrezioni, si sarebbe detto d’accordo con la linea improntata alla prudenza del ministro della Salute Roberto Speranza.