“Una vera e propria patologia, un disturbo che affligge un numero sempre maggiore di persone, soprattutto anziani. Parliamo di ludopatia, un problema ad alto impatto sociale che, purtroppo, non conosce crisi nel suo trend di crescita”. Lo scrive in una nota il Comune di Chiavari (GE).

“Giovedì 28 novembre alle ore 15 presso i locali di Formazione Cif di via Rivarola 17, il Comune di Chiavari organizza un incontro pubblico informativo dal titolo “Un bel gioco dura poco? La terza età del giocatore”, in cui gli operatori del servizio sanitario territoriale presenteranno le caratteristiche principali del gioco d’azzardo, affronteranno le problematiche ad esso connesse, indicando i fattori preventivi e di rischio tra la fascia anziana della popolazione” prosegue la nota.

“Il giocatore patologico, guidato nel suo comportamento dalla dipendenza, crea un circolo vizioso dal quale non riesce più ad uscire, con conseguenze devastanti sul lato economico e dei rapporti sociali personali e interpersonali – dichiarano gli Assessori Fiammetta Maggio, Servizi Sociali, e Giuseppe Corticelli, Sanità –. Alla luce di queste constatazioni, abbiamo istituito un’occasione di confronto e approfondimento per contrastare la cultura del gioco d’azzardo e prevenire ogni tipo di dipendenza grazie anche alla collaborazione tra cittadini e operatori. E’ evidente, quindi, l’importanza di investire in programmi di prevenzione specifici per limitare la diffusione della dipendenza da gioco”.