Un freno alla ludopatia e alle dipendenze: allo studio del Comune di Cava de’ Tirreni (SA) la redazione di un regolamento e un programma contro le dipendenze (finanziato dalla Prefettura) di cui si sta occupando la nuova assessora alla Polizia Locale, Antonella Garofalo.

Al vaglio dei politici, dunque, alcune misure che potrebbero riguardare la riduzione degli orari di apertura delle attività di gioco, il divieto di installazione di slot machine e apparecchi analoghi nei pressi di luoghi sensibili (istituti scolastici, luoghi di culto, impianti sportivi e centri frequentati da giovani, strutture sanitarie, strutture ricettive e spazi pubblici) e maggiore severità nella concessione delle licenze.