slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – In merito alla proroga di un anno per l’entrata in vigore della legge sul gioco d’azzardo approvata sabato dal consiglio regionale della Liguria, il sindaco di Castelnuovo Magra (SP), Daniele Montebello, intervenendo alla presentazione del libro “Il confine” di Marco Antonelli, ha puntualizzato:  “Questa non è la sede per fare polemica politica ma un Comune non ha molte possibilità per dotarsi di strumenti che inibiscano l’utilizzo di questa macchinette. La ludopatia – ha proseguito – è una malattia tristemente diffusa anche in Val di Magra ma il libro di Marco Antonelli dimostra come il gioco d’azzardo sia da tempo un nuovo “fronte” per le organizzazioni criminali.

Come Comune abbiamo fatto alcune piccole cose come il regolamento Tari che incentiva la dismissione delle slot per i servizi commerciali mentre nelle prossime settimana usciranno nuovi bandi per la gestione di locali comunali nei quali ne sarà vietata l’installazione. Di recente – ha raccontato Montebello – per respingere la richiesta di apertura di una sala giochi, un ‘mostro’ da 300 metri quadri, siamo dovuti ricorrere al piano urbanistico che non è sicuramente lo strumento principe per queste situazioni. C’è bisogno di normative generali e altri strumenti”.

Infine sul valore della formazione: “Grazie alla disponibilità Libera che con l’Egalitè – ha concluso – abbiamo fatto una grande attività nelle scuole, convinti che sia il primo approccio attraverso cui spiegare ai ragazzi che queste realtà esistono e vanno combattute”.

Commenta su Facebook