slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – La proposta dei pentastellati che dovrebbe andare all’esame del Consiglio Comunale di Cassino (FR), consiste in “sconti” su Tari e Imu sugli esercizi che tolgano o rinuncino all’installazione di slot, all’impossibilità dei gestori di bar di averle a meno di 500 metri dai luoghi di raccolta dei giovani come scuole, impianti sportivi e luoghi d’aggregazione.

«Stamattina abbiamo protocollato presso il Comune di Cassino un importante documento che contiene la nostra proposta di regolamentazione del gioco d’azzardo della nostra città che è stata supportata dalla firma autentica di oltre 500 cittadini- si legge sulla pagina Facebook del Meet Up Cassino- ora, in forza dell’articolo 64 dello statuto, il nostro consiglio comunale entro 90 giorni dovrà discuterla».

«Se sarà presa in considerazione ed attuata limiterà la presenza di sale gioco e premierà i locali “slot free”. Siamo consapevoli che ci sono altri temi prioritari da affrontare, ma crediamo che anche questo sia un argomento su cui far accendere i riflettori perché quotidianamente molti nostri concittadini sono vittima di una malattia, la ludopatia, che spesso silenziosamente diventa il dramma di intere famiglie».

Commenta su Facebook