slot minore
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – L’amministrazione comunale di Cassino (FR) sta preparando un’ordinanza contro il gioco d’azzardo. «Soprattutto è necessario dare una regolamentazione a questo sistema» ha dichiarato il sindaco Carlo Maria D’Alessandro in un video pubblicato su facebook. «Regolamentarlo vuol dire ridurlo, vuol dire controllarlo. Questo è quello che dobbiamo fare».

Spiega: «Un problema serio, che riguarda non solo la nostra città, ma la nostra società, è quella patologia che deriva dal gioco d’azzardo, la ludopatia. Qualunque amministrazione che si rispetti ha il dovere di intervenire, e se lo fa su sollecitazione dei cittadini, lo fa sempre con coscienza. Quindi io ringrazio Angela Abbatecola e Fabio Marino di essere stati promotori di questa iniziativa, e il consigliere comunale Rosario Franchitto che ha preso a cuore questa vicenda».

Ecco come il consigliere Franchitto riassume in un post il senso della sua battaglia politica: «Sono stanco di assistere, inerme, alla rovina di padri e madri di famiglia. Sebbene lecito, il mondo delle slot machine e videolottery deve essere seriamente regolamentato».

Il sindaco ha deciso di rispondere con sollecitudine alle richieste che gli sono giunte da più parti: «Noi stiamo lavorando… Stiamo lavorando a una ordinanza indifferibile, che possa porre un freno a questo dilagare continuo del fenomeno, o addirittura valutiamo di portare in seno alla Commissione preposta uno specifico regolamento».

«L’amministrazione ha il dovere di intervenire» continua. «Questa è una patologia molto seria, che riguarda la salute pubblica, quindi la salute di tutti i miei cittadini. L’intervento dovrà essere deciso e concertato con tutte le forze dell’ordine».

Commenta su Facebook