La Commissione Straordinaria di Cassano all’Ionio (CS) ha discusso e approvato, con i poteri del consiglio, il regolamento comunale delle sale da gioco e l’installazione di giochi leciti.

“Tale strumento – si legge in una nota – è stato elaborato dotandone l’ente locale, nella considerazione che il gioco d’azzardo patologico ha assunto oramai dimensioni rilevanti, al punto che costituisce uno dei nuovi fenomeni complessi di forte allarme sociale. In tale contesto viene ricordato nell’atto deliberativo che la Prefettura di Cosenza ha sensibilizzato le amministrazioni locali nell’importante contributo che può essere dato e finalizzato a porre in essere possibili ed efficaci iniziative sul territorio amministrato per prevenire e contrastare il fenomeno in questione e con l’obiettivo di tutelare la salute dei cittadini, la sicurezza del territorio e la quiete pubblica. Nel deliberato si evince che la Regione Calabria, con legge del 26 aprile 2018, n.9, aveva invitato i comuni a disporre limitazioni temporali all’esercizio del gioco, cosa che l’amministrazione straordinaria di Cassano fece, emanando un’apposita ordinanza datata dicembre 2018, prima e ora con l’approvazione del Regolamento, reso immediatamente esecutivo che consta di 14 articoli che disciplinano l’ambito di applicazione; le finalità e i principi generali; i giochi vietati; la tabella dei giochi proibiti; le caratteristiche dei giochi; l’ubicazione dei locali; gli adempimenti per l’apertura di sala pubblica da gioco e l’installazione di apparecchi da gioco; lo svolgimento dell’esercizio, relativamente alle prescrizioni e ai divieti; le informazioni da fornire al pubblico; la cessazione delle attività; la revoca, decadenza, sospensione del titolo abilitativo; gli orari da osservare; le sanzioni previste per i trasgressori e le disposizioni transitorie e finali”.