La pandemia ha colpito anche le entrate dell’amministrazione comunale di Venezia. Ieri, presentando il bilancio di previsione 2021 in commissione, l’assessore Michele Zuin ha assicurato che si chiuderà in pareggio, senza sacrificare servizi e sconti varati negli ultimi anni, ma l’impatto sul 2020 è stato traumatico e si ricorrerà alle risorse accantonate in passato.

In merito al Casinò ha detto: “Dai 92 milioni e rotti del 2019 è passato a poco più di 45. La metà e il Comune ha dovuto rinunciare alla sua quota che nel 2019 era stata di 15 milioni per evitare che la società andasse gambe all’aria”.