“Riteniamo necessario in questo momento storico iniziare concretamente a valutare la riapertura del Casinò, nostro polmone economico, la cui chiusura impatterà negativamente ed inesorabilmente sul nostro bilancio comunale, non appena le maglie del ‘lock down’ si allentino con la conseguente possibilità di ritornare a spostamenti tra Regioni e Stati”.

Lo ha detto il capogruppo della Lega di Sanremo (IM), Daniele Ventimiglia, che chiede in questo modo di intervenire affinchè si possa aprire al più presto la casa da gioco matuziana. “L’attenzione della nostra amministrazione – prosegue Ventimiglia – non deve essere finalizzata all’aspetto meramente economico per le nostre casse comunali ma deve anche pensare a tutti i dipendenti che in oggi si ritrovano con la necessità di ricominciare a lavorare, nel rispetto e con l’applicazione di tutti i dispositivi di sicurezza adottabili per la loro salute e a quella degli avventori”.

“L’edificio del Casinò ben si sposerebbe – termina Ventimiglia – grazie alla sua grande estensione di circa 12.000 metri quadri, all’applicazione di tutti quegli accorgimenti, tecnico-sanitari, atti a tutelare la salute all’interno delle sale da gioco, ed evitare quindi un rischio da contagio Covid-19, grazie anche ad ingressi selezionati con capienza ridotta. Ho personalmente contattato il presidente, Avv. Adriano Battistotti, il quale mi ha rassicurato personalmente di aver lavorato minuziosamente ad un studio fattivo anti-contagio, finalizzato alla riapertura e alla salvaguardia di tutti. Bisogna ripartire e ritornare più forti di prima”.