«È evidente che per l’amministrazione regionale è di tutta importanza vegliare su questo tipo di sviluppo anche perché la casa da gioco è una proprietà regionale e va valorizzata il più possibile, ma evidentemente in un contesto di sicurezza per i lavoratori e per gli utenti». Lo ha detto il presidente della Regione Valle d’Aosta, Renzo Testolin in merito alla riapertura del casinò di Saint Vincent.