Il 30 dicembre il consiglio comunale di Campione d’Italia (CO) ha approvato il piano di revisione periodica delle società partecipate, che nel caso dell’enclave riguarda esclusivamente quella che gestisce il casinò. Si è trattato solo di un atto formale, dato che il piano fa riferimento alla situazione del 2020, periodo in cui la casa da gioco era chiusa.