casino campione
Print Friendly, PDF & Email

CASINO’ – “Purtroppo, con la riapertura del Casinó impedita dalla legge Madia, l’unica soluzione per evitare il fallimento non solo del Casinó, ma dell’intero Paese, non può che arrivare dalla Politica”. Così in una nota Sas (Sezione aziendale sindacale/Fisascat Cisl Casinò di Campione), che ha rivolto solidarietà alle “600 famiglie rimaste senza reddito” e all’esodo di clienti “dirottati verso le vicine Mendrisio e Lugano”.

Sas rimarca i segnali “negativi pervenuti dalla Politica, partire dalla bocciatura del piano di ristrutturazione del debito ad opera del commissario liquidatore, fino alle porte chiuse che ha trovato il Sindaco nella purtroppo infruttuosa spedizione romana”, sperando come unica soluzione possibile in un “eventuale Commissario Prefettizio di emanazione ministeriale, consenta al governo di dare a Campione d’Italia la fiducia che merita attraverso un risolutivo intervento legislativo”.

Da qui l’invito alla giunta attuale affinché “non aspetti l’annunciata impossibilità di chiudere il bilancio, ma faccia fin da subito un passo indietro finalizzato a dare una speranza a Campione d’Italia”.

Commenta su Facebook