”Il Psi sezione di Caserta nelle prossime ore invierà una nota scritta al proprio Coordinamento Provinciale, al Segretario Regionale Michele Tarantino e al Consigliere Regionale e Segretario Nazionale Enzo Maraio al quale chiederà di intercedere direttamente con il Presidente Vincenzo De Luca. Premesso, come più’ volte dimostrato in passato, che siamo contro la ludopatia e saremo sempre in prima fila per combatterla. In questo caso si tratta di difendere il diritto dei dipendenti e dei gestori di agenzie che lavorano in un settore, quello delle scommesse, da sempre riconosciuto dallo Stato, basta pensare all’antica storia del Totocalcio. Volevo ricordare che la legalizzazione delle scommesse sulle partite di calcio-basket e altri sport ha recato un brutto colpo alle organizzazioni criminali che prima gestivano queste attività. Non vorrei dare loro la possibilità di riappropriarsene”. E’ quanto dichiara a belvederenews.net Gianluca Iannucci, consigliere e capogruppo, oltre che co-coordinatore cittadino del Psi di Caserta.

“Sostengo la battaglia dei miei compagni di partito – ha sostenuto l’assessore al Comune di Caserta Raffaele Piazza -. Una cosa è l’avversione alla ludopatia – altro è penalizzare le sale ricevitorie”.

Come Psi riteniamo di “dover difendere i posti di lavoro – continua Gianluca Iannucci -. Vogliamo essere al fianco di tutte quelle persone che in qualche modo sono collegati a questo settore. I campionati sono in procinto di ripartire e qualcuno come quello della Bundesliga è già ripartito da una settimana. ‘Nessuno deve restare indietro’ ha dichiarato il Presidente De Luca più volte, e così deve essere. Siamo fiduciosi sul fatto di riuscire ad ottenere immediato riscontro positivo dalla nostra segreteria provinciale, regionale e nazionale, dal presidente De Luca e dal Governo centrale. Come tutti gli altri – conclude Iannucci – anche questo settore non può più aspettare, deve ripartire”.