“Se abbiamo un incremento ogni giorno di 800 nuovi positivi chiudiamo tutto. Non drammatizzo, faccio un calcolo numerico”. E’ quanto ha affermato il presidente della Regione Campania De Luca in un messaggio su facebook.

“L’obiettivo è avere equilibrio tra nuovi positivi e guariti. Ma se abbiamo mille contagi e duecento guariti è lockdown”, ha detto De Luca.

In Campania il contagio accelera. Venerdì 9 settembre si sono registrati 769 nuovi casi contro i 757 casi di contagio da virus SarsCov2 di giovedi e i 544 nuovi casi di mercoledì, con 9.549 tamponi analizzati. In totale i positivi in regione salgono a 17.233, con 9.579 attualmente positivi.

Intanto oggi a Napoli si è svolta la manifestazione degli aderenti a Confcommercio. I gestori di bar, ristoranti, pizzerie, locali del by night  hanno manifestato davanti alla sede della Regione Campania in Via Santa Lucia a Napoli. Dall’emanazione dell’ordinanza, i gestori dei locali si sono detti contrari alla chiusura obbligata alle 23 in settimana e alle 24 durante i weekend, denunciando un “serio rischio per la tenuta economica delle attività commerciali”. I rappresentanti della Confcommercio Campania, organizzatori della manifestazione, sono stati ricevuti dall’assessore regionale alle Attività produttive, Antonio Marchiello, per affrontare il nodo degli orari e delle chiusure, evidenziando che “gli assembramenti si creano al di fuori e non dentro ai locali” e che “chiudere anticipatamente non assicura in maniera automatica che non si saranno persone che comunque si fermano in strada”.