“Con riferimento alla camorra, risultano operativi, in molte province toscane, soggetti collegati al clan dei « Casalesi », con interessi diversificati nel traffico illecito di rifiuti, nel gioco d’azzardo e nelle scommesse on-line”. E’ quanto si legge nella risposta del viceministro dell’Interno, Matteo Mauri, all’interrogazione presentata alla Camera dai deputati della Lega Potenti, Lolini, Ziello, Picchi, Legnaioli e Billi sugli interessi della criminalità organizzata nella regione Toscana.

Advertisement