“Commercianti e piccoli imprenditori hanno già dovuto sostenere costi non indifferenti per l’acquisto dei registratori di cassa ai fini dell’emissione dei corrispettivi telematici, e dovranno sostenere ulteriori spese per l’aggiornamento del software necessario alla realizzazione della lotteria degli scontrini. Ogni aggiornamento, essendo fornito da soggetti privati, determina oneri che si scaricano sugli esercenti”.

Lo ha detto il deputato Raffaele Trano (Misto) in Commissione Finanze della Camera nell’ambito della discussione congiunta degli atti di indirizzo Fragomeli (Pd) “Misure di semplificazione e implementazione del sistema dei pagamenti elettronici e delle procedure relative ai connessi crediti d’imposta spettanti agli esercizi commerciali e Porchietto (Fi) “Semplificazioni fiscali e riduzione degli oneri e degli adempimenti relativi ai pagamenti effettuati con moneta elettronica”.

Con l’occasione è stata chiesta la possibilità di realizzare un ciclo di udizioni sul tema per acquisire dalle categorie direttamente coinvolte elementi di valutazione. Il presidente della Commissione, Luigi Marattin, ha quindi avvertito che la decisione in merito allo svolgimento di un eventuale breve ciclo di audizioni verrà affrontata in un prossimo ufficio di Presidenza, integrato dai rappresentanti dei gruppi.