Il Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei ministri, in data 5 ottobre 2022, ha trasmesso la seguente sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea, adottata a seguito di domanda di pronuncia pregiudiziale proposta da un’autorità giurisdizionale ita- liana, che è stata inviata, ai sensi dell’articolo 127-bis del Regolamento, alla VI Commissione (Finanze), nonché alla XIV Commissione (Politiche dell’Unione europea) della Camera: sentenza della Corte (Seconda sezione) del 22 settembre 2022, cause da C-475/20, a C-482-20, Admiral Gaming Network Srl e altri contro Agenzia delle dogane e dei monopoli. Domande di pronuncia pregiudiziale proposte dal Consiglio di Stato. Libertà di stabilimento – Restrizioni – Giochi d’azzardo – Concessioni di gestione dei giochi praticati mediante apparecchi da gioco – Normativa nazionale che impone un prelievo ai concessionari – Principio della tutela del legittimo affidamento (Doc. XIX, n. 168).

Articolo precedenteLotto e 10eLotto: ecco i top 10 numeri ritardatari e le vincite del 15 ottobre
Articolo successivoCamera, Comaroli (Lega) presenta pdl per modificare divieto pubblicità gioco d’azzardo