“È una manovra abracadabra, hanno trovato le coperture facendo pagare a marzo le tasse a chi doveva pagarle ora. Si sono inventati una cosa straordinaria, la tassa sul lotto: se vinci 10 euro, 1,5 euro li devi dare allo Stato. Il gratta e tassa: il 25% sulle vincite al gratta e vinci”. Così il deputato Giorgio Mulè (Fi) commentando ad Agorà l’aumento della tassazione sui giochi previsto nella prossima Manovra del Governo.

Advertisement