Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “In ambito neuropsichiatrico, patologie di rilevanza come le ludopatie, in continua espansione fra tutte le generazioni, non trovano una risposta compiuta nell’offerta complessiva del sistema”. 

E’ quanto si legge in una mozione a prima firma Roberto Occhiuto (Fi-Pdl) presentata in Aula alla Camera.

La mozione, sottoscritta anche dai deputati Russo, Gullo e Crimi, impegna il Governo “ad assumere iniziative per garantire un finanziamento adeguato alle più attuali esigenze di funzionamento del servizio sanitario nazionale, da rapportarsi, prioritariamente, al fabbisogno epidemiologico reale insoddisfatto, che andrà rilevato sui diversi territori, con investimenti adeguati sia in conto capitale che di esercizio; a valorizzare il finanziamento, in attesa che vengano perfezionati i costi e i fabbisogni standard, in rapporto all’andamento del prodotto interno lordo, all’anzianità degli assistiti, eventualmente considerando anche gli immigrati dimoranti, e agli indici di deprivazione socio-economica che caratterizzano la popolazione da assistere; a valutare modifiche radicali all’attuale sistema della salute verificando, in proposito, ipotesi alternative all’aziendalismo, che ha comunque prodotto danni irreparabili nelle regioni commissariate e ovunque performance non soddisfacenti, fatta eccezione per quelle assicurate dai 49 istituti di ricovero e cura a carattere scientifico – IRCCS, strutture di pregio del servizio sanitario nazionale; ad assumere iniziative per individuare, all’interno dei provvedimenti finalizzati per all’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, anche i livelli di assistenza sociale che andranno considerati insieme alle condizioni erogative cosiddette integrate, ai fini della determinazione del finanziamento relativo, nelle more della valorizzazione dei costi e fabbisogni standard di specie; a predisporre, di concerto con le regioni, un piano straordinario di investimenti per l’ammodernamento dei presidi sanitari”.

Commenta su Facebook