“Impegna il Governo ad assumere iniziative, per quanto di competenza, volte a formare e a potenziare le risorse umane nelle strutture pubbliche per assistere e curare le persone, tra le quali molti giovani, che sono afflitte da dipendenze comportamentali, quali ad esempio il disturbo da gioco d’azzardo, dipendenza sessuale o da pornografia online, dipendenza da internet, oltre che da dipendenze da sostanze stupefacenti”.

Questa una delle richieste che si leggono nella mozione a prima firma Bellucci (FdI) presentata alla Camera e riguardante l’introduzione di un Piano nazionale per la tutela della salute mentale e la promozione del benessere psicologico.