La mancata indizione di una gara per la selezione dei concessionari e la scelta di non prorogare le concessioni in essere genereranno una situazione di caos nel settore delle scommesse su rete fisica, con rilevanti danni economici per gli operatori e, conseguentemente, per l’Erario. Saranno inoltre danneggiati anche i giocatori, che confidano nell’azione di contrasto del Governo al gioco illegale. Ne e’ convinta la deputata M5S, Vita Martinciglio, che ha presentato l’interrogazione al Mef a cui ieri ha risposto la sottosegretaria Alessandra Sartore. L’esponente pentastellata chiede infine un tempestivo riordino dell’intero settore dei giochi, anche con riferimento alla stabilità del sistema delle concessioni, che costituisce probabilmente il maggiore aspetto di criticità.

Articolo precedenteLotta al gioco d’azzardo patologico, Sapar: “Un’altra ricerca dimostra il flop del distanziometro, cos’altro serve al Governo per fare marcia indietro?”
Articolo successivoAffPapa firma un nuovo accordo di partnership con Wolf.Bet