Iniziato in Commissione Agricoltura della Camera l’esame della proposta di legge Gadda (Iv) “Disciplina dell’ippicoltura e delega al Governo per l’adozione di disposizioni volte allo sviluppo del settore“.

Dopo l’illustrazione del relatore Cassese (M5S) la deputata Gadda ha sottolineato “come la stessa (proposta di legge, ndr) riguardi un settore, quale quello dell’ippicoltura, del quale si parla molto raramente e nell’ambito del quale, sul piano normativo, esistono delle vere e proprie zone d’ombra”. A tale riguardo ha spiegato come “l’obiettivo del provvedimento non sia soltanto quello di promuovere il rilancio del comparto degli equidi in generale, fortemente penalizzato dal lockdown dovuto all’emergenza epidemiologica da Covid-19, ma anche quello di delineare un nuovo ed adeguato quadro normativo di riferimento, attualmente frammentato e disomogeneo, per un comparto peraltro caratterizzato da un elevato livello di competizione internazionale”.