“La Camera, premesso che: l’articolo 8-ter del provvedimento in esame, introdotto nel corso dell’esame in sede referente, consente, in zona gialla, e dal 1° luglio 2021, le attività di sale giochi; sale scommesse; sale bingo; casinò; il medesimo articolo specifica inoltre che le suddette attività siano consentite anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente, purché avvengano nel rispetto dei vigenti protocolli e linee guida, impegna il Governo a integrare le suddette previsioni o comunque a chiarire che sono consentite le attività di gioco pubblico svolte anche nei negozi e punti di gioco, e comunque in tutti i pubblici esercizi aventi attività principale diversa da quella di raccolta di gioco pubblico”. E’ questo il testo dell’ordine del giorno presentato alla Camera sul Decreto Riaperture dal deputato di Forza Italia, Mauro D’Attis (nella foto).

L’Ordine del giorno ha ricevuto parere favorevole a condizione che sia aggiunta la formula: “a valutare l’opportunità di”.

Il deputato D’Attis ha dato l’ok alla riformulazione.