commissione finanze

“Ai sensi dell’art. 27 del D.L. Fiscale, riteniamo positiva anche la creazione di un registro unico degli operatori del gioco pubblico per contrastare le infiltrazioni della criminalità organizzata, in un settore ad alto rischio, prevedendo che i concessionari del gioco pubblico possano avere rapporti contrattuali finalizzati al gioco solo con gli operatori iscritti (a titolo oneroso) nel registro. Così come è utile il potenziamento previsto per i controlli in materia di gioco per prevenire il gioco dei minori, le infiltrazioni della criminalità organizzata e l’evasione fiscale, anche attraverso la costituzione di un fondo specifico”.

E’ quanto si legge nella memoria depositata in VI Commissione alla Camera nell’ambito dell’audizione dei sindacati Cgil, Cisl e Uil sul Decreto Fiscale.

Commenta su Facebook