Assegnato in sede referente alle Commissioni riunite II (Giustizia) e XII (Affari sociali) della Camera il disegno di legge Bellucci ed altri (FdI) dal titolo: “Modifiche al testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, in materia di estensione della disciplina alle dipendenze patologiche”. Parere delle Commissioni I, III, V, VII, XI, XIV e della Commissione parlamentare per le questioni regionali.

Nel testo si legge: “Alle dipendenze da sostanze, dunque, si somma spesso una serie di ulteriori dipendenze patologiche, definite comportamentali, come il disturbo da gioco d’azzardo (come definito dal Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali): a fronte dei 106,8 miliardi di euro giocati nel corso del 2018 da parte dei cittadini italiani, secondo quanto riportato nel « Libro Blu 2018 » dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, si registra che il gioco on line ammonta al 29,4 per cento del totale economico incassato e che sono 700.000 i giovani che manifestano una problematica di dipendenza patologica in tale settore”.