Approvate alla Camera, con 265 voti a favore, le norme per la semplificazione fiscale, il sostegno delle attività economiche e delle famiglie e il contrasto dell’evasione fiscale.

Il ddl Semplificazioni fiscali prevede all’art. 29 “la concessione di agevolazioni in favore dei soggetti esercenti attività nei settori di cui al comma 2 che procedono all’ampliamento di esercizi commerciali già esistenti o alla riapertura di esercizi chiusi da almeno sei mesi, siti nei territori di comuni con popolazione fino a 20.000 abitanti”.

Si legge poi: “Sono comunque escluse dalle agevolazioni previste dal presente capo l’attività di compro oro e l’attività di vendita di articoli sessuali (« sex shop »), nonché le sale per scommesse o che detengono al loro interno apparecchi da intrattenimento”.

Ora il provvedimento passerà all’esame dell’altro ramo del parlamento.