Approvata a Caltanissetta una mozione presentata dal M5S che prevede misure per la “lotta contro il gioco d’azzardo e la ludopatia”.

Si legge: “Negli ultimi anni, in tutto il mondo, il gioco d’azzardo è diventato un fenomeno in forte espansione, anche per l’ausilio di nuove modalità telematiche (internet), che hanno consentito l’accesso ad un pubblico sempre più ampio. (…) Il Consiglio comunale impegna l’amministrazione alla predisposizione del regolamento comunale; all’attuazione dello sgravio fiscale sulla Tari del 40% per gli esercenti che aderiscono alla campagna di sensibilizzazione ‘Slot? No, grazie!’, con obbligo degli stessi gestori di affissione del contrassegno adesivo nel proprio locale; all’attuazione di un piano di regolamentazione degli orari che prevede una riduzione del funzionamento degli apparecchi new slot e videolottery negli orari d’ingresso e di uscita della popolazione scolastica, all’interno dei locali nella fascia antimeridiana dalle ore 9.00 alle ore 12.00, nella fascia pomeridiana dalle ore 15.00 alle ore 18.00 e nella fascia serale dalle ore 20.00 alle ore 22.00; a dotarsi di App Smart dell’Agenzia delle dogane e dei Monopoli come prevista dell’ultima legge di Bilancio 2019; all’attuazione della norma di stanziamento dei punti scommesse o sale gioco dai luoghi cosiddetti sensibili di almeno 500 metri previsto per le città con una popolazione sopra i 50.000 abitanti; di contingentare il numero delle sale gioco sul territorio di Caltanissetta; a disciplinare spazi e condizioni strutturali, relative pertinenze tenuto conto del rispetto sul diritto alla privacy del soggetto ludopatico, criteri di sicurezza connessi alla viabilità ed all’inquinamento acustico per altra tipologia di utenza locale, sia a tutela del soggetto ludopatico, causata dalla continua e persistente iper stimolazione sonora e visiva a cui egli stesso si sottopone; a istituire un tavolo tecnico sul fenomeno della ludopatia con rappresentanti delle varie istituzioni; all’attuazione di attività di controllo e monitoraggio nei locali e/o sale scommesse da parte della polizia municipale al fine di evitare eventuali frequentazioni di soggetti minorenni; a stilare un protocollo d’intesa tra Comune, Servizio per le dipendenze patologiche, associazioni con maturata esperienza nel settore, istituti scolastici superiori di Caltanissetta; all’attuazione della suddetta istanza con carattere di immediata esecutività”. E’ quanto si legge su caltanissettalive.it.