“Non sarò presente il 12 in consiglio regionale perché impegnata in Parlamento, ma chiedo ai miei colleghi di ritirare la proposta di legge sulle sale da gioco. Ho registrato gli interventi delle comunità dì recupero, dei medici, dei sacerdoti ché contrastano la ludopatia. La proposta di legge aveva altre intenzioni ed è vero che molte persone giocano online, ma penso che l’intelligenza di un politico sia quella di recepire istanze e critiche del territorio”. Lo afferma Simona Loizzo, deputato della Lega e capogruppo in consiglio regionale della Calabria.

Articolo precedenteGratta e Vinci regala 100mila euro a Colli al Metauro (PU)
Articolo successivoI giochi Playson sulla rinomata piattaforma di giochi di SkillOnNet