calabria
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Credito a tassi usurari e rischio gioco d’azzardo, si muove la commissione contro la ‘ndrangheta del Consiglio regionale della Calabria, che con il suo presidente Arturo Bova si occuperà del tema in una seduta convocata per il prossimo 23 novembre.

La discussione sarà incentrata sulle problematiche connesse al sovraindebitamento, alla gestione del credito, all’usura e al gioco d’azzardo, ricomprese nell’ambito dell’iniziative legislativa recante «interventi regionali per la prevenzione e il contrasto della criminalità organizzata e per la promozione di una cultura della legalità e dell’economia responsabile».

La speciale commissione del Consiglio regionale che negli ultimi mesi è sembrata immobile ha deciso di aprire una seria riflessione su tematiche scottanti che in Calabria sono al centro della discussione ma anche di inchieste giudiziarie per gli appetiti delle cosche. All’importante riunione fissata tra qualche giorno sono stati convocati i rappresentanti di: Banca d’Italia, BancaEtica, lega Consumatori Calabria, Crese, associazione antiracket Calabria, Alef, lega coop Calabria, Fidart Calabria, commissione regionale Abi Calabria.

Le aduzioni serviranno alla commissione per capire se le associazioni e i rappresentanti della Banca d’Italia sono in possesso di dati certificati sui diversi fenomeni che impediscono lo sviluppo di una economia sana. Tutte le informazioni raccolte potranno poi essere inserite nella più generale discussione sul progetto di legge al vaglio del Consiglio regionale.

Commenta su Facebook