(Jamma) In Bulgaria il mercato del gioco d’azzardo è raddoppiato rispetto a dieci anni fa. E’ quanto rivela l’ultimo report del Ministero delle Finanze. Nel 2017 gli operatori di gioco d’azzardo bulgari hanno generato l’importo totale di 3 miliardi di BGN (circa  1,9 miliardi). 

Il Gratte e Vinci ha mantenuto il suo tren di crescita e ancora una volta ha rappresentato il segmento di incassi più alto nel settore del gioco d’azzardo in Bulgaria. Questo tipo di prodotto ha iniziato a guadagnare popolarità nel paese dell’Europa sud-orientale diversi anni fa anche grazie al marketing aggressivo su diversi media .

Sebbene non ci siano ancora informazioni sulla spesa al Gratta e Vinci nel 2017, va notato che questo particolare segmento ha prodotto entrate per circa 363 milioni di BGN nel 2016, quasi il 30% su base annua. Lotteria nazionale e lotteria Bulgara sono noti per essere i più grandi venditori gratta e vinci del paese. Entrambe le società sono di proprietà dell’imprenditore bulgaro Vasil Bozhkov, uno degli uomini più ricchi del paese. Sono invece circa 1327 le aziende autorizzate a gestire servizi di gioco d’azzardo in Bulgaria, sia da remoto che presso i punti fisici. Nel 2016 hanno versato imposte per 177 milioni di BGN, nel 2017 144 solo nei primi nove mesi dell’anno . Il governo bulgaro ha introdotto sgravi fiscali per le società che operano nel campo del gioco d’azzardo del paese per incoraggiare gli investimenti. Gli operatori autorizzati non pagano quindi un’imposta societaria e sono invece soggetti a un’imposta alternativa. È anche importante notare che il paese applica agli operatori di diversi servizi di gioco d’azzardo tasse diverse. Gli operatori terrestri per esempio  pagano le tasse in base al numero di dispositivi di gioco di cui dispongono.

Gli operatori di giochi a distanza sono tassati al 20% sulle entrate del gioco d’azzardo . Sono inoltre tenuti a pagare una commissione di licenza una tantum di BGN 100.000. Le società di gioco online erano tassate al 15% del loro fatturato, ma la base imponibile è stata modificata con la ri-regolamentazione del mercato nel 2013.

In base alla normativa vigente gli operatori di gioco sono tenuti a contribuire a iniziative di gioco responsabile . Nel 2016, l’importo di 2 milioni di BGN è stato versato a favore di iniziative di gioco responsabile.

Commenta su Facebook