Non si parla di riaperture per palestre e piscine almeno fino al 15 gennaio. Bar e ristoranti sbarrati alle 18. Coprifuoco confermato alle 22 anche il 24 e a Capodanno. Bar e ristoranti non potranno servire cene, fitness nelle palestre vietato per altri 40 giorni, stop agli spostamenti tra qualsiasi Regione.

Per difenderci dal virus, se le anticipazioni sul nuovo Dpcm che scatterà fra quattro giorni saranno confermate , l’idea è quella di non revocare le restrizioni. E attenzione, gli allentamenti dopo il 15 gennaio ci saranno, come ha ribadito il ministro Speranza, “solo sulla capacità di tenuta durante le vacanze di Natale”.

Potrebbe essere una doccia fredda per gli esrecizi di giochi e scommesse, chiusi da oltre un mese e in attesa di sapere se potranno riaprire, anche se con le dovute cautele, alla stessa stregua dei bar. Una delle proposte avanzate dagli esercenti dei punti di gioco pubblico, che siano sale scommesse o sale slot, è proprio quella di adottare ulteriori restrizioni, come nel caso degli ingressi contigentati, pur di riaprire e non dover attendere, a questo punto, fino alla metà di gennaio.