“Occorre un altro tipo di accelerazione sul fronte delle misure di sostegno per fare in modo che la pandemia non comporti risvolti sociali ed economici gravi. Due le richieste fondamentali e urgenti per il prossimo Dl sostegno. I ristori superino definitivamente il regime dei codici Ateco, siano retroattivi e si elimini il tetto dei 5 milioni di fatturato. Il fondo per i congedi parentali e per i voucher deve essere rifinanziato e avere valenza anche retroattiva”. Cosi’ il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini (nella foto). “Serve uno sforzo perché chi sta attraversando difficoltà serissime non sia lasciato solo”, conclude.