bologna
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il Comune di Bologna ritocca il Regolamento urbanistico edilizio (Rue). Le modifiche sono state illustrate in commissione dall’assessore all’Urbanistica, Valentina Orioli, affiancata dal dirigente Francesco Evangelisti. A valle delle innovazioni apportate dalla normativa regionale, nell’assetto definitivo “avremo un regolamento edilizio tipo sostanzialmente uguale a quello di tutti i Comuni della regione”, spiega Orioli, ma intanto “in questa fase transitoria abbiamo ritenuto e dovuto inserire nel Rue alcuni elementi di novità”.

Previste alcune modifiche sostanziali, adeguamenti lessicali e l’introduzione di un rimando alla nuova legge regionale sulle sale gioco.

Nel dettaglio l’approvazione è arrivata ieri in consiglio comunale con 20 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 12 contrari (Movimento 5 stelle, Lega nord, Insieme Bologna, Coalizione civica) e un non votante (Lisei-Forza Italia). La variante al Regolamento Urbanistico Edilizio fa seguito alle modifiche introdotte dalla Legge Regionale n. 12 del 2017.

Stessa votazione per l’immediata esecutività della delibera, in cui si legge “sono divenuti operativi i limiti previsti dalla legge regionale dell’Emilia Romagna sul Gap del 2013 (modificata dall’art.b48 della L.R. 18/2016) all’apertura ed esercizio di sale gioco, sale scommesse e installazione di apparecchi per il gioco d’azzardo lecito entro 500 metri dai siti sensibili a seguito dell’approvazione da parte della Giunta della Regione Emilia Romagna della deliberazione n. 831 del 12 giugno 2017 contenente le modalità applicative della previsione legislativa, l’articolo 32 comma 6 viene modificato con il rinvio alla disciplina regionale”.

Commenta su Facebook