“In questi mesi il Governo si è fatto diversi nemici, perchè è chiaro ed evidente che abbiamo preso i soldi per finanziare il reddito di cittadinanza e quota 100 tagliando soldi a banche e assicurazioni, ai concessionari del gioco d’azzardo aumentando la tassazione. Ci siamo fatti qualche nemico tagliando i vitalizi e le pensioni d’oro. Ci siamo fatti nemici portando avanti una serie di iniziative che hanno tagliato ad esempio mezzo miliardo alla spesa militare”.

E’ quanto dichiarato dal vicepremier e leader del M5S Luigi Di Maio durante una conferenza stampa alla Camera sul taglio degli stipendi dei parlamentari del partito per destinarli alla Protezione Civile.

“E’ normale che questi mondi siano arrabbiati, dico ai lavoratori di questi settori non vi fate strumentalizzare da queste grandi lobby. E’ chiaro ed evidente che oggi i concessionari del gioco d’azzardo stiano provando ad inscenare una protesta bloccando le slot machine dicendo ‘adesso come lo pagate il reddito di cittadinanza?’, io chiedo a tutti gli operatori che stanno facendo questa protesta del blocco delle slot, andate avanti, più le tenete spente più la gente spenderà i propri risparmi in economia reale, virtuosa che ci consentirà di pagare il gettito dello Stato e di pagare tutte le misure che abbiamo messo nella legge di bilancio. Credo che queste proteste siano goffi tentativi di una classe economica di questo Paese, minoritaria, che non ha mai contribuito allo sviluppo, di poter mettere cittadini contro cittadini. L’appello che faccio è di non essere strumentalizzati”.

Commenta su Facebook