Il senatore del PD Gianni Pittella ha presentato un emendamento al dl Fisco con il quale, se approvato, si impegnerebbe il Mef ad adottare un regolamento per il bingo che individui “ le misure necessarie per garantire la sostenibilitàdella rete di raccolta del gioco e l’occupazione nel settore, nonché le modalità di innovazione e sviluppo tecnologico atte a garantire l’evoluzione dei sistemi di raccolta e delle modalità di gioco incentivando la diffusione delle tecnologie digitali”.

Nella proposta del senatore si fa riferimento al 31 dicembre 2022 come termine ultimo per l’adozione del regolamento. Tale provvedimento avrebbe lo scopo di “ottimizzare le funzio-
ni statali in materia di organizzazione e gestione del gioco del bingo anche
in conseguenza della epidemia Covid-19 ed in previsione della riattribuzione
delle relative concessioni”.

Il canone mensile previsto all’articolo 1, comma 636, lettera c), della legge 27 dicembre 2013, n. 147, a partire da gennaio 2022, verrebbe poi versato “entro il giorno 10 del mese successivo, nella misura di euro 2.800 per ogni mese o frazione di mese superiore a quindici giorni e di euro 1.400 per ogni frazione di mese pari o inferiore a quindici giorni.”. Si tratta del canone previsto per ogni mese di proroga del rapporto concessorio scaduto e comunque fino alla data di sottoscrizione della nuova concessione.