“Questo gioco vive da qualche anno una stasi. E’ emersa la necessità di uno svecchiamento e implementazione dell’offerta, mantenendo il gioco nella sala, in cui il giocatore può utilizzare anzichè la cartella cartacea quella telematica. Ci sono dei vantaggi pratici, ad esempio potrebbe essere venduta con tempi più rapidi, non potrebbero essere rimesse in gioco, si potrebbe acquistare un numero di cartelle maggiore e non dovrebbero essere più vendute per forza in contanti, infine non ci sarebbe più da andare a ritirare le cartelle fisicamente all’ufficio Monopoli. Ovviamente ci vorrà tempo, tramite un passaggio graduale, è un’idea che potrebbe essere colta da alcune società che avrà un costo ma potrebbe permettere di modificare l’offerta”.

E’ quanto detto dal dottor Andrea Bizzarri (direttore dell’Ufficio Bingo di Adm) all’open hearing organizzato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sulle modifiche al regolamento del Bingo.