A partire dal prossimo sabato 1 giugno la pubblicità per il gioco d’azzardo in Belgio sarà soggetta a restrizioni. No alla pubblicità in TV.

Nell’ottobre scorso il legislatore belga ha introdotto restrizioni alla pubblicità dei giochi giochi online nel paese. Tali restrizioni verranno applicate a partire dal prossimo 1 giugno e avranno un forte impatto sugli operatori di iGaming.

Le restrizioni alla pubblicità sul gioco d’azzardo prevedono il divieto per gli operatori di iGaming di promuoversi in TV e si estendono ai titolari di licenze di gioco A + e B +, i concessionari di casinò e sale da gioco.

Questi operatori saranno autorizzati a fare pubblicità solo su siti autorizzati dalla Belgian Gaming Commission (BGC). Potranno fare pubblicità personalizzate, utilizzando i comportamenti degli utenti e i dati sugli interessi dei giocatori divisi per target.

“Questo divieto è un passo avanti per la limitazione della pubblicità ai giochi d’azzardo”, ha detto il presidente della BGC Etienne Marique.

Secondo la normativa vigente gli operatori di casinò online potranno promuovere i loro servizi solo su siti web approvati dal governo e con ulteriori restrizioni. Inoltre, le scommesse sportive non potranno essere in TV prima delle 20.00, mentre nessuna comunicazione sarà consentita durante le trasmissioni sportive in diretta e sono vietate le sponsorizzazioni attraverso persone note e atleti.