Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “L’ampliamento dell’offerta che c’è stato negli ultimi anni è stato esagerato. La volontà era di mettere un freno alla criminalità organizzata che lavora attraverso il gioco illegale, ma anche se l’intento iniziale era positivo si sono installate slot praticamente ovunque, arrivando ad oltre 400mila unità”. Così il sottosegretario al Mef, Pier Paolo Baretta a Tgcom24.

“Il Governo – ha proseguito – punta ora alla riduzione dell’offerta di oltre il 30%. Stiamo lavorando in collaborazione con gli enti locali, il primo step consiste nell’eliminazione degli apparecchi da intrattenimento in alberghi, ristoranti ed edicole. Poi interverremo su bar e tabacchi con criteri prestabiliti, come la grandezza dei locali”.

“Il gioco minorile è già vietato – ha concluso Baretta – ma puntiamo ad incrementare gli sforzi affinchè ci siano più controlli sul rispetto delle regole”.

Commenta su Facebook