Si è tenuto oggi a Baku l’evento finale del progetto di gemellaggio con la Repubblica dell’Azerbaijan, finanziato dall’Unione Europea, in materia di transito. All’evento hanno partecipato, oltre al Direttore Generale di ADM, Marcello Minenna, il Direttore Generale dell’amministrazione doganale azera, Safar Mammad Mehdiyev, l’Ambasciatore Capo della delegazione europea, S.E. Peter Michalko, l’Ambasciatore d’Italia a Baku, S.E. Claudio Taffuri.

Il gemellaggio si inserisce in un contesto di consolidate relazioni bilaterali, tali da far diventare l’Italia il primo partner commerciale dell’Azerbaijan con un rilevantissimo interscambio, essenzialmente basato per parte azera su gas e petrolio e per parte italiana su prodotti tecnologici e di design.

Il progetto è stato assegnato all’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli in qualità di unico leader partner a seguito di una procedura di selezione a livello comunitario ed è stato implementato tra il 1° giugno 2020 e il 31 marzo 2022.

L’Agenzia ha impegnato per l’attuazione del progetto oltre 40 funzionari che hanno effettuato 450 giornate lavorative per il raggiungimento degli obiettivi fissati dal bando di progetto, raggiunti in condizioni di particolare difficoltà in considerazione delle limitazioni dovute alla pandemia e agli eventi bellici avvenuti durante il periodo di implementazione del progetto. A margine dell’evento si è tenuto un incontro bilaterale tra i Direttori Generali delle due amministrazioni doganali, nel corso del quale, oltre ad aver constatato l’eccellente stato dei rapporti tra le due amministrazioni, sono state poste le basi per una futura collaborazione, anche attraverso specifici programmi formativi tra l’Accademia dell’amministrazione doganale azera e ADM.