“Nel complesso, dal lato delle entrate, al peggioramento del dato assestato del saldo netto da finanziare concorre una diminuzione complessiva di 43 miliardi di euro, dovuta essenzialmente alla contrazione delle entrate tributarie (per complessivi 41,6 miliardi) e di quelle extra-tributarie (-2,6 miliardi), queste ultime riconducibili, secondo la relazione illustrativa, ai minori utili di gestione della Banca d’Italia e alla riduzione dei proventi dei giochi e di quelli derivanti dall’attivita` di contrasto agli illeciti di natura tributaria e non tributaria”. Lo ha detto in Commissione Finanze del Senato il senatore Buccarella (Misto) nell’ambito dell’esame del Rendiconto generale dell’Amministrazione dello Stato per l’esercizio finanziario
2019 e delle Disposizioni per l’assestamento del bilancio dello Stato per l’anno finanziario
2020.