Durante una delle ultime sedute del consiglio comunale è stato approvato un ulteriore dettaglio utile a garantire e preservare l’identità del centro storico di Arezzo anche, e soprattutto, per quello che riguarda gli esercizi commerciali. Le disposizioni sono già in vigore dal 24 febbraio e vanno a regolamentare il sistema delle nuove aperture delle attività economiche che intendono insediarsi in questa porzione di città.

Nel documento recentemente modificato vengono elencati tutti gli esercizi vietati nel centro storico e che pertanto non potranno insediarsi né come nuova attività né per trasferimento da altre zone.

Tra questi attività di “sale giochi”, “spazi per il gioco” e “centri scommesse e similari” anche in forma accessoria rispetto ad altra attività principale.