slot

Giro di vite sulle slot machine, il Comune di Ardenno (SO) impone un taglio sugli orari di funzionamento degli apparecchi da gioco con vincita in denaro, in qualunque contesto siano installati sul territorio comunale.

D’ora in avanti nel territorio comunale della Bassa Valle si potrà giocare tassativamente dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 23. Una misura, approvata nel consiglio comunale venerdì sera, che l’amministrazione ha fortemente voluto per «contrastare i fenomeni di abuso del gioco, vietandolo nei momenti della giornata maggiormente rischiosi in quanto meno soggetti al controllo della comunità e in particolare per la popolazione più a rischio, quella giovanile – le parole del sindaco Laura Bonat -. Nel regolamento comunale abbiamo recepito le recenti norme previste in materia e non saranno le uniche iniziative che prenderemo contro il proliferare di un fenomeno sociale, quello della ludopatia, sempre più diffuso. Abbiamo, infatti, intenzione di avviare una campagna e di sensibilizzazione rivolta alla popolazione a partire dall’informazione nelle scuole e stiamo pensando di attivare misure come incentivi indirizzati a quegli esercenti che faranno a meno delle slot nei loro locali».

Il regolamento vagliato dal Comune impone agli esercenti di staccare la spina agli apparecchi fuori dalle fasce orarie consentite o comunque di spegnerli singolarmente togliendo l’alimentazione elettrica, e di esporre in un punto ben visibile al pubblico un cartello contenente: gli orari di funzionamento degli apparecchi, formule di avvertimento sui rischi connessi alla pratica dei giochi con vincita in denaro e le sanzioni applicabili. La violazione dell’ordinanza comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria previste dalla legge.

Commenta su Facebook