“Sostenere le nostre imprese ed agevolarle nell’accesso al credito finalizzato ad investimenti o liquidità risulta fondamentale al fine di fronteggiare l’emergenza economica senza precedenti derivante dalla pandemia. Per questo, con il bando #SalentoRiparte si mettono a disposizione delle imprese salentine 500mila euro in contributi a fondo perduto e non escludo ulteriori interventi in virtù di risorse aggiuntive che si renderanno disponibili”, con queste parole Alfredo Prete, Presidente della Camera di Commercio di Lecce commenta l’approvazione da parte della Giunta dell’Ente di “Viale Gallipoli”, della Delibera n.16 del 18.05.2020 con la quale si istituisce il Bando “#SalentoRiparte”, allo scopo di supportare le imprese salentine nell’attuale fase economica caratterizzata da un’estrema criticità, a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

Advertisement

#SalentoRiparte prevede 500mila euro da destinare alle micro, piccole e medie imprese sotto forma di contributo a fondo perduto per il parziale ristoro del costo sostenuto per interessi e oneri accessori sui finanziamenti di importo non superiore a euro 100mila finalizzati a favorire gli investimenti produttivi e la liquidità necessaria per la gestione aziendale.

L’entità dell’abbattimento del costo di ciascun finanziamento è determinato nella misura 80% della quota per interessi (TAEG) e oneri accessori relativa al primo triennio di finanziamento e, comunque, fino ad un contributo massimo di 3.500,00 euro.

Sono ammissibili tutti i settori economici tranne: 1. fabbricazione, lavorazione o distribuzione del tabacco; 2. attività che implichino l’utilizzo di animali vivi a fini scientifici e sperimentali; 3. pornografia, gioco d’azzardo, ricerca sulla clonazione umana; 4. attività di puro sviluppo immobiliare; 5. attività di natura puramente finanziaria (per esempio attività di trading di strumenti finanziari).