Print Friendly

(Jamma) la Commissione europea ha pubblicato la sua valutazione dei rischi di riciclaggio di denaro in tutti i settori del gioco, suggerendo che lotterie e bingo non dovrebbero essere esenti dall’abbligo di rispettare le regole antiriciclaggio.

Posizione nettamente divergente da quella della maggior parte dei Paesi Membri che hanno già recepito la Direttiva, il che potrebbe indurre a pensare che per le imprese di gioco l’adempimento di questi obblighi potrebbe risultare una impresa.

La Commissione europea, però, nega che gli operatori si sentiranno gravati da un onore maggiore nel garantire la conformità attraverso i confini.

In compenso Bruxelles auspica una cooperazione regolare tra autorità competenti e soggetti obbligati, anche nel settore del gioco d’azzardo. Le autorità di vigilanza dovrebbero
fornire indicazioni chiare sui rischi, sui requisiti e su come identificare gli indicatori più rilevanti per rilevare i rischi.

La raccomandazione dovrebbe essere applicata in particolare al settore della gambling machines fornendo una guida più chiara sul rischio emergente legato alle lotterie video. Le autorità competenti responsabili dovrebbero anche mettere in atto programmi in modo da rendere più consapevoli gli operatori di gioco online sui rischi di vulnerabilità del settore. Questi includono l’uso di denaro elettronico anonimo o la valuta virtuale e l’emergere di operatori di gioco online non autorizzati.

Commenta su Facebook